fbpx

Sei una studentessa o sei già laureata in ostetricia, scienze motorie, dell’educazione o sei un’istruttrice di nuoto o di acquafitness?

Ti piacerebbe fare attività in acqua con le gestanti e le coppie in attesa per accompagnarle in uno dei periodo più delicati e sensibili della loro vita?

Ecco cosa devi sapere:

👉🏻Se sei una libera professionista o se lavori per un centro che non usufruisce dei benefici fiscali delle associazioni o delle società sportive, legalmente non serve essere in possesso di particolari brevetti o diplomi.
Unica cosa obbligatoria è che fin che insegni ci sia la presenza, a bordo vasca di un assistente bagnanti (a meno che tu non abbia già il brevetto).

👉🏻Se vuoi lavorare in piscine gestite da società sportive, secondo la nuova normativa CONI 2018 devi avere un brevetto o un diploma rilasciato da un’ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni, che riporti il titolo di istruttore o insegnante di un’attività riconosciuta dal coni.
Vedi elenco qui .

Per farti un esempio i corsi e i diplomi di acquaticità o psicomotricità per gestanti non rientrano in questa categoria.

Indipendentemente dalla struttura in cui lavori tieni presente che comunque, anche dove non sussite l’obbligo di un titolo di studio o di un brevetto o di un diploma, nel caso in cui dovesse succedere un incidente, l’insegnante deve dimostrare di aver acquisito le informazioni necessarie per poter tenere un corso di questo tipo in piscina e di essersi attenuto alle informazioni ricevute. L’unico modo per dimostrarlo è aver partecipato ad un corso che dia tutti gli strumenti per insegnare e aver superato un esame finale che comprovi che si è in ossesso dei requisiti e si sono acquisite tutte le informazioni necessarie.

Accogliere e prendersi adeguatamente cura della donna in questo particolare passaggio di vita è un compito davvero delicato che esige preparazione e professionalità: c’è un corpo che cambia, affiorano emozioni, nascono nuovi bisogni, c’è un bambino, un papà in attesa…

All’ interno di un corso di formazione è fondamentale che vengano fornite tutte le conoscenze teoriche di base sulla fisiologia della gravidanza e del parto:

  • Gli errori da evitare per non nuocere (come prima cosa un insegnante deve evitare di proporre cose che possano danneggiare le gestanti che partecipano);
  • A chi è controindicata l’attività in piscina (capire per quali patologie o problematiche è sconsigliata l’attività in piscina o quando sia necessario sospendere un corso);
  • Le caratteristiche, le aspettative e le esigenze delle gestanti che si rivolgono ad un corso in piscina;
  • L’organizzazione di una lezione e di un corso;
  • La stesura di un programma;
  • Come organizzare
    ➡️ un corso di nuoto per gestanti (per quelle mamme che si avvicinano perché appassionate al nuoto);
    ➡️un corso di ginnastica in acqua per gestanti (con molti elementi in comune con l’acquafitness);
    ➡️un corso di preparazione alla nascita con all’ interno elementi di preparazione al parto;
  • Come aiutare la donna a vivere più consapevolmente l’esperienza della gravidanza e del parto imparando ad assecondarlo con posizioni, respirazione, movimenti, visualizzazioni, vocalizzi, massaggi…
  • Come coinvolgere i papà nell’evento nascita.

E inoltre altrettanto importante che vengano dedicate parecchie ore alla sperimentazione pratica in piscina per poter acquisire:

  • Le posizioni di base e la postura corretta;
  • Esercizi di percezione e di rilassamento del proprio corpo, del proprio respiro e dei muscoli impegnati durante il parto;
  • Esercizi di tonificazione, di mobilità articolare e di rilassamento utili per assecondare il travaglio;
  • Esercizi per entrare in sintonia con il proprio bambino e con il gruppo;
  • Il materiale di sostegno e le diverse andature da proporre in acqua profonda o media;
  • Come organizzare una lezione e adattarla alle diverse caratteristiche di una piscina (temperatura, dimensioni, profondità…)
  • Come inserire i vari elementi all’interno di una lezione e renderla piacevole, divertente ed efficace!

Il nostro percorso di formazione per istruttori di ATTIVITA’ GINNICO MOTORIE ACQUATICHE in gravidanza, con il “Metodo Crescinacqua”, si svolge in due weekend, all’interno del quale ci saranno ore dedicate alla teoria (con molti nostri video di supporto) e molte ore dedicate alla parte pratica in acqua dove sperimenterai su di te tutti gli esercizi da proporre.

Questo percorso ha lo scopo di formare insegnanti che aiutino le mamme e le coppie in attesa a vivere al meglio questo momento magico, a mantenersi in buona forma fisica, ad arrivare preparate al momento della nascita e ad accogliere il proprio bambino attraverso un’attività in acqua creata su misura per loro proprio a questo scopo.

Con le tue lezioni in acqua puoi aiutarle a farle sentir bene, mantenerle tonificate, drenare i liquidi in eccesso, migliorare la circolazione, prevenire il mal di schiena e la cellulite, contenere l’incremento di peso, farle sentire più belle, migliorare la loro capacità di respirare e di rilassarsi e di entrare fin da subito in sintonia con il loro bambino.

L’attività fisica abbinata alla compagnia di altre gestanti, può ridurre le loro tensioni e le loro preoccupazioni, farle sentire accolte, sostenute, aiutate ad acquistare sicurezza nel loro corpo, nella sua capacità di far crescere al meglio il loro bambino e di farlo nascere.

I programmi che abbiamo elaborato sono frutto di più di 30 anni di ricerca, di studio, di tutte le più recenti teorie psicologiche e motivazionali, abbinate all’esperienza pratica con migliaia di mamme, oltre che di insegnamento di attività in piscina ed in palestra con gestanti e di confronto con varie figure professionali (insegnanti di ed. fisica, ostetriche, psicologhe…)

Questo percorso ti permetterà di applicare sin da subito i contenuti ricevuti al corso, da un punto di vista non solo teorico, ma soprattutto pratico.

E’ rivolto a persone che hanno già maturato esperienza in campo motorio (scienze motorie, fisioterapisti…), nel campo delle discipline acquatiche (nuoto o fitness in acqua) o con le gestanti (ostetriche).

Al termine dei due weekend formativi è previsto un test finale, superato il quale otterrai un diploma nazionale AICS (ente di promozione sportiva riconosciuto dal coni), valido per poter lavorare nelle piscine con contratti di collaborazione sportiva (in base alle nuove normative CONI 2018).

Per le date e le sedi, i posti ancora disponibili, clicca qui o chiamaci al 389 9197153 📞

Mi auguro che anche tu possa contribuire a favorire il benessere della mamme in attesa in questo momento straordinario e che tu possa intraprendere questa meravigliosa attività!

A presto!

PROCESSING